banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Alessandro come Achille
Pagina 221 Numero 325

 Ducebat ipse rex antesignatos et, dum incautius subit, saxo crus eius adfligitur. Innixus tamen telo, inter primores dimicat, ira quoque accensus, quod duo in obsidione urbis vulnera accepěrat. Betim, qui urbi Gazae praeerat, egregia edita pugna, multisque vulneribus confectum, deseruerunt sui, nec tamen segnius proelium capessebat. Sed cum undique telis peteretur, ad postremum exaustis viribus in potestatem hostium pervenit. Quo ad Alexandrum adducto, iuvenis rex, insolenti gaudio elatus, alias (avv.) virtutis in hoste mirator: «Non ut voluisti – inquit – morieris, sed quicquid tormentorum in captivorum inveniri potest, passurum esse te cogita». Ille non interrito modo, sed contumaci quoque vultu intuens regem, nullam ad minas eius reddidit vocem. Tum Alexander: «Videtisne obstinatum ad tacendum? – inquit – Num genu posuit? Num vocem supplicem misit? Vincam tamen silentium et, si nihil aliud (= se non altro), certe gemitu interpellabo». Ira deinde vertit in rabiem. Per talos enim illius spirantis lora traiecta sunt, religatumque ad currum traxerunt circa urbem equi, gloriante rege Achillem, a quo genus ipse deducebat, imitatum se esse poena in hostem capienda.
Curzio Rufo

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/32768
[emi53rm] - [2020-06-06 11:26:42]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!