banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
La dea Latona trasforma i contadini della Licia in rane
Pagina 431 Numero 4

Postquam Apollo et Diana, Iovis atque Latonae filii, nati sunt, Latona ex insula Delo fugere coacta est a Iunone, Iovis uxore, quia deorum hominumque regina Latonae invidebat. Dea cum parvis filiis diu per Asiam vagata est; denique in Lyciam pervenit, ubi longo itinere fessa quietem sibi et aquam filiis quaerebat, quia pueri solis calore fatigati («spossati») sit cruciabantur. Forte paludem conspicatur et agricolas apud ripas: laeta cum filiis ad paludem accurrit sed, dum procumbit et aquam manibus captat, agricolae deam ab aqua amovent et contumeliosis verbis eam filiosque repellunt. Tum Latona divinitatem suam patefacit et irata exclamat: "Impii agricolae, quia miserae matri misericordiam non adhibuistis atque filiis meis aquam denegavistis, abhinc in paludum aquis et in stagnorum ripis vivetis!". Statim, deae voluntate, Lyciae agricolae in ranas mutati sunt.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/45363
[darkshines] - [2018-01-27 10:52:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!